Polish edition

Trieste – Monaco: volare sopra le Alpi innevate al tramonto regala una vista unica. alpi

Monaco – Varsavia: arrivi in serata, ti fermi tre giorni per lavoro. Fuori fa caldo, è gennaio e ti aspettavi un mucchio di neve (che in effetti c’era fino alla notte precedente, quando la pioggia ti ha fatto la cortesia di cancellarla). Resta che il tuo giubbotto pesante è fuori luogo. Hotel piacevole, di corsa al ristorante al piano terra perchè la fame è inferiore solo alla tua sete. Birra polacca alla spina, da 0.5 l, grazie me la porti subito che me ne hanno parlato molto bene (nella mitologia è inferiore per l’italiano maschio medio solo all’avvenenza della popolazione femminile locale). Ordino la carne: tentativo di presentazione Masterchef fallito. Chissenefrega, il sapore è buono e il purè anche.

birra

Notte quasi insonne per temperatura tropicale in camera, poi pronti per la giornata. Di Varsavia purtroppo ho poco da raccontare, l’esperienza si è limitata ad aeroporto, hotel, ufficio e strade di collegamento. Casualmente proprio ieri ho visto che un’amica ne ha parlato nel suo blog, il racconto turistico lo trovate là.

Alcune cose però sono come te le aspetti, i palazzi di periferia raccontano la rigidità del passato, il taxista sono sicuro sia lo stesso che ho visto interpretare un film pochi giorni fa, e complice il meteo il panorama grigio coincide con le aspettative. Spostandosi verso il centro si fa spazio il nuovo, grattacieli, edifici moderni e centri commerciali uguali ai nostri. Insegne incomprensibili e traffico da grande città.

Persone gentili (ok, viste di sfuggita mi è sembrato fossero tutte donne e in buona parte le leggende avevano un fondo di verità, mi sembra…) affollano l’ufficio che mi ospita, sorridono, e mangiano di continuo. I tavoli della sala riunioni principale è un trionfo di frutta fresca, datteri e noccioline, cioccolata e torroncini, vassoi di pasticcini. Negli uffici sandwich e sushi la fanno da padrone, a metà mattina e a metà pomeriggio. Scoprirò poi che quel sushi è veramente spettacolare.

La giornata va per le lunghe, rientro in hotel piuttosto tardi, stessa fame ma più sete del giorno precedente. Birra buona uguale, cucina piacevole anche se internazionale, presentazione Masterchef in miglioramento. Se vanno avanti così, per la prossima volta avranno una stella Michelin.

 

dolce

Ingirocongira polish edition è un po’ striminzita. Merita una seconda chance, magari un weekend di primavera.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Navigate