Un nuovo linguaggio

Studio da 14 mesi, e finalmente inizio a imparare la grammatica di base. Non scrivo da poco di più, che le lezioni di teoria dei mesi precedenti richiedevano applicazione e costanza. Niente esame con risposte a scelta multipla alla fine, ma rumorosa, travolgente, assoluta immersione in una vita nuova. Christian è nato il 13 giugno 2017, io ho messo una maglietta pulita, al posto del sudato numero 11 sulla schiena recita qualcosa del tipo apprendista padre.

La voglia (o il tempo?) di scrivere è tornata da qualche giorno, forse insieme alla consapevolezza che il nome del blog può ritagliarsi ancora un minimo di adeguatezza, dopo un anno in cui avrebbe rischiato il ridicolo associato alla mia faccia stanca e alle folleggianti e insonni serate domestiche in attesa del climax degli intrecci Netflix.

Mi ero ripromesso di scrivere degli aneddoti divertenti del nuovo coinquilino, delle emozioni, delle sorprese, delle fatiche e delle scoperte. La verità è che non ci sono riuscito, e dopo pochi mesi ho letto tra le righe della famiglia cresciuta una prima grande lezione: prendi le tue certezze, le convinzioni irremovibili, gli intenti sinceri, sbattigli in faccia la quotidianità di un poppante desideroso del tuo amore e delle tue cure, e quelle si frantumeranno totalmente o perderanno di senso. Ma tu le guarderai andarsene con il sorriso, rassegnato e in pace, consapevole che perdere il controllo può anche fare bene.

Chris è quel tipo che ora sta abbarbicato con aria curiosa nel mio zaino porta bimbo, cercando di mettermi in difficoltà da subito, spostando i suoi quasi 11 kg rigorosamente da un lato e mai al centro. A dirla tutta si è perso qualche salita, arreso al sonno pacifico nel fresco dei boschi di San Vigilio di Marebbe. L’ho portato sulle montagne della mia vita, nei paesi dell’Alto Adige in cui sono stato fin da bambino, dove cerco di andare ogni volta che posso, perché lì ci sono alcuni dei ricordi più belli con la mia famiglia. Ora spero di tornarci mille volte con lui e la sua mamma, e che quelle montagne diventino le sue.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Navigate